lunedì 29 aprile 2013

Mini-Recensione: L'ULTIMA VOCE, novella di Alessia Esse

L'Ultima Voce è una novella della trilogia di Lilac, il cui sequel Segreto uscirà nell'autunno prossimo. Il primo libro Perfetto mi è piaciuto - QUI la mia recensione - e sono molto, molto curiosa di leggere il seguito visti i tanti interrogativi lasciati dalla fine di Perfetto. 
Tutto questo preambolo per dire? Che sono stata super contenta quando ho letto nella pagina facebook dell'autrice che aveva messo online questa novella e per di più, in free download, ma lo sarà solo fino a domani, 30 aprile, perciò affrettatevi miei cari lettori/lettrici. 
Una volta scaricata, se, come me, presi dalla curiosità iniziate a leggere la prima pagina lo divorerete in pochi minuti. 






Ecco il link utile per il download
http://www.amazon.it/LUltima-novella-Trilogia-Lilac-ebook/dp/B00CIPDDBI/ref=sr_1_2?ie=UTF8&qid=1367224845&sr=8-2&keywords=alessia+esse




Il mio pensiero:

L'unica nota negativa è la lunghezza, poche pagine, avrei davvero voluto continuare questa lettura, ma pazienza, dovrò attendere l'autunno per soddisfare la mia curiosità. 
Per quanto riguarda il testo invece sono stata piacevolmente sorpresa perchè mi è sembrato che lo stile dell'autrice, già di buon livello, sia cresciuto. 
La Novella ha un impianto narrativo diviso fra presente e passato e svela qualcosa in più sul passato di Vega G, l'antagonista con cui la nostra Lilac si è battuta in Perfetto. Non è solo un racconto ma un pezzo importante della trilogia che fa luce sul passato e sui rapporti che hanno legato, e in qualche modo legano ancora, Vega G e Francesca ad un uomo, non voglio dirvi troppo perchè rovinerei la vostra lettura. 
In ogni caso con questa novella Alessia Esse racconta ai lettori il principio, l'inizio, cosa c'era prima della diffusione del virus letale per i portatori di cromosoma Y. 
Altro aspetto che ho apprezzato è stato il modo in cui l'autrice introduce il lettore al passato di Vega G, con una descrizione, fantastica e poetica, di un angolo di Roma del ventennio. Ancora una volta Alessia Esse riesce a coniugare perfettamente il genere distopico con l'ambientazione italiana. In Perfetto è stata Firenze e questa volta Roma. 
Insomma vi consiglio di non farvi sfuggire quest'occasione e aspetto con sempre più curiosità il sequel, Segreto. 

E voi cosa ne pensate?