venerdì 19 aprile 2013

In my mail box #5

                                                                                      

Buon venerdì a tutti ^_^,
e ben tornati sul mio blog questa settimana nella mia posta è arrivata una bella iniziativa che riguarda la diffusione gratuita di un libro, parlo di Tregua nell'Ambra opera prima di Ilaria Goffredo. Ma finiscono in questa rubrica anche i miei mini acquisti compulsivi di libri, ben tre, i classici a 0,99 euro della Newton Compton Editori. Ho letto di tutto su questa edizione a basso costo: chi è contro perchè "uno li compra ma non li legge", "ammazzano il mercato", "tanto vale prenderli in digitale". Ecco, io sono una che compra ormai quasi esclusivamente digitale e l'idea di un libro a 0,99euro mi ha scatenato l'acquisto compulsivo. Ho scelto tre classici, l'unica cosa negativa che posso dire è questa: il formato pocket da borsa è fantastico ma il carattere è microscopico e per una mezza cieca come me è faticoso. Ma andiamo con ordine...

Tregua nell'Ambra di Ilaria Goffredo 



Trama


Martina Franca, Puglia, gennaio 1943.

L’Italia è entrata in guerra da tre anni e la vita della popolazione peggiora di giorno in giorno. Gli stenti gravano anche sull’esistenza della giovane Elisa, una diciottenne piegata dal terrore del fascismo e dei bombardamenti alleati, dalla fame. Un giorno Elisa conosce Alec, il figlio di una vicina di casa, un uomo misterioso e dallo strano accento; incute in lei un’adorazione che talvolta si tramuta in timore.

In un romanzo che ha il sapore di sole e calce, terra e pane nero, la vita rincorre e sfida gli orrori della dittatura e dei campi di concentramento, spera nelle attività antifasciste e incassa le perdite. Il coraggio di una ragazza che diventa donna. La tenacia di un amore in bilico sull’abisso. Il ritratto di un’Italia che non c’è più. La coscienza di ciò che siamo stati nel flusso della grande Storia.

L'iniziativa che ruota intorno a questo titolo voglio condividerla con voi attraverso le parole dell'autrice che mi ha contattata:


"Mi chiamo Ilaria Goffredo e sono una giovane scrittrice. Ti contatto perché ho ideato un progetto che spero possa diventare qualcosa di importante. Lo spiego brevemente.

Ho scritto un romanzo storico ambientato in Puglia durante la seconda guerra mondiale; per esso ho speso tantissimo tempo tra ricerche in biblioteca, sul web, ascoltando le testimonianze di persone anziane, divorando libri di storia. Con questo romanzo - che credo abbia un valore storico e sociale - mi sono classificata finalista nel concorso nazionale ilmioesordio feltrinelli, tuttavia sia prima che dopo il concorso nessun editore medio-grande ha voluto pubblicarlo. Questo perché per raggiungere i grandi editori ci vuole una conoscenza o una costosa agenzia letteraria. Il mio interesse non è ricavare denari dalla pubblicazione con grossi editori ma la visibilità che essi certamente danno: raggiungere un numero ampio di lettori per far conoscere la mia storia e i personaggi che la animano. Dunque i medi-grandi editori non mi prendono in considerazione? Provvedo da sola. Rendo pubblico il romanzo e lo distribuisco gratis, integralmente, nel tentativo di raggiungere ugualmente un gran numero di lettori. È la mia protesta contro il mondo editoriale italiano che privilegia un cognome importante o la fama, anziché il contenuto delle opere. Inoltre un modo per attirare l'attenzione sull’universo degli scrittori sconosciuti".



Io l'ho già scaricato e lo leggerò, qui potete farlo anche voi http://treguanellambra.blogspot.it/



***

La triade degli 0,99 euro



Ecco, come dicevo sopra mi sono lasciata sedurre da quest'offerta e ho scelto dei classici, non sò bene perchè ma il classico riesco a leggerlo su carta, mentre la narrativa contemporanea la preferisco in ebook a meno che non ne diventi una fun sfegatata allora acquisto anche l'edizione cartacea.

 
Trama:                                                                                                    Le notti bianche è un romanzo sentimentale in cui appaiono molti dei temi fondamentali dell'opera di Dostoevskij. Un sognatore, isolato dalla realtà e da qualsiasi rapporto di amicizia, durante una sua passeggiata notturna incontra, sul lungo fiume, una ragazza che risveglia in lui il sentimento dell'amore. Lei si chiama Nasten' ka, è una diciassettenne e viene subito colpita dal carattere timido e impacciato di lui, tanto che si incontrano di nuovo la notte dopo. Il romanzo si svolge in quattro notti, durante i quali i due si aprono l'un l'altra, il protagonista rivela tutto il suo distacco dalla realtà, e il suo mondo di fantasie, tetro e illusorio, mentre lei si sfoga sulla sua vita privata, ovvero che vive con una vecchia nonna e attaccata a lei con uno spilo, e che sta aspettando, da un anno ormai, il suo amore perduto, un inquilino della nonna che dopo la sua rivelazione d'amore, le aveva chiesto un anno di attesa, data la povertà di lui, senza però prometterle nulla. Nasten' ka, cominciando a conoscere lui, cerca di dimenticare l'altro, con scarsi risultati. Il sognatore è convinto che lei vi riuscirà, ma tutto finisce quando l' uomo, che non l'aveva dimenticata, li incontra per caso la quarta notte ricomparendo nella vita della ragazza. Allora capisce che è tutto inutile, e riscivola nella sua tana, nella solitudine dei sogni.


Dieci racconti del maestro del terrore Poe, alcuni li ho letti in altre raccolte ma non vedo l'ora di impaurirmi di nuovo!
Infine:

 Trama:
Al culmine della ricchezza, potente e invidiato, isolato nel fasto della propria villa sull'Hudson, vive un uomo condannato all'infelicità.
Quest'uomo è Gatsby, un ex gangster chiuso nel proprio misterioso mestiere, in un falso passato da cui emerge a tratti il ricordo di un unico puro amore giovanile.
Il giovane Nick Carraway, voce narrante del romanzo, si trasferisce a New York nell'estate del 1922 e affitta una casa nella prestigiosa e sognante Long Island, abitata da moltissimi nuovi ricchi freneticamente impegnati a festeggiarsi a vicenda.
Un vicino colpisce Nick in modo particolare: si tratta proprio del misterioso Jay Gatsby, che abita in una casa smisurata e vistosa, riempiendola ogni sabato sera di invitati alle sue stravaganti feste. Eppure vive in una disperata solitudine e in un amore insensato per la cugina di Nick, Daisy…
Nella cornice di una società brillante e insoddisfatta, dove il mondo dei contrabbandieri d'alcool si mescola con quello di banchieri e delle stars, Gatsby insegue disperatamente questo suo sogno d'amore per Daisy. A nulla vale ora la sua potenza, se non a suscitare in entrambi gli amanti una dolce follia, che finirà in tragedia.
"Il mito americano si decompone pagina dopo pagina, mantenendo tutto lo sfavillio di facciata ma mostrando anche il ventre molle della sua fragilità".





Cosa ne pensate?